Studi biblici



PER UNA SCUOLA DOMENICALE EFFICACE…
Il compito di istruire i giovani nella fede spetta prima di tutto alle famiglie: “Questi comandamenti, che oggi ti do, ti staranno nel cuore; li inculcherai ai tuoi figli, ne parlerai quando te ne starai seduto in casa tua, quando sarai per via, quando ti coricherai e quando ti alzerai” (Deuteronomio 6:6-7). La buona o la cattiva influenza della famiglia sui minori, soggetti immaturi, è una realtà innegabile. Naturalmente anche una chiesa deve fare la sua parte e aiutare le famiglie con i mezzi che ha a disposizione, il più importante dei quali è la Scuola Domenicale. È bene stabilire una stretta collaborazione tra la famiglia e la Scuola Domenicale. 
Leggi tutto:
 
Libertà ed edificazione
"OGNI COSA È LECITA, MA NON OGNI COSA EDIFICA" (I CORINZI 10:23)

L'apostolo Paolo aveva parlato ai Corinzi dell'emancipazione dal giogo della legge e della libertà cristiana e con ogni probabilità il suo insegnamento era stato travisato e usato per giustificare qualsiasi comportamento: “Ogni cosa è lecita”. Egli deve precisare così che sebbene ogni cosa sia lecita, “non ogni cosa è utile” e questo perché “non ogni cosa edifica”.

Leggi tutto:
 
L'Evangelo potenza di Dio per le sue promesse

L’Evangelo non è il prodotto della sapienza umana ma il frutto del preordinato disegno di Dio, che l’ha concepito dall'eternità (cfr. Gal. 1:11; 1 Piet. 1:20). Ordinato prima che il mondo fosse e nascosto in Dio, l’Evangelo fu prima promesso agli uomini “per mezzo dei suoi profeti nelle sante Scritture” (Rom. 1:1-2; cfr. Am. 3:7;) e “quando giunse la pienezza del tempo”, adempiuto nel Signore Gesù Cristo (Gal. 4:4; cfr. Ef. 3:5,9,11).

Leggi tutto:
 
Escatologia biblica
L’escatologia è quella parte della teologia che studia le “realtà ultime” dell’esistenza umana e della storia.
Leggi tutto:
 
L'UOMO NUOVO
“Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura…” (2 Cor. 5:17)


Credere in Cristo non significa soltanto accettare che Egli sia esistito e dare un puro assenso mentale alle verità da Lui insegnate, significa credere fermamente nell’efficacia della Sua opera di salvezza al punto da affidargli la propria vita, presente e futura: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me! La vita che vivo ora nella carne, la vivo nella fede nel Figlio di Dio il quale mi ha amato e ha dato sé stesso per me” (Galati 2:20).  

Leggi tutto:
 
Prec12Succ

Letteratura cristiana gratuita



 

 

 

 

Se vivi in provincia di Asti e non possiedi una copia del Nuovo Testamento scrivi a:

Chiesa Cristiana Evangelica A.D.I.
Via Monti, 96
14100 - ASTI

Ti invieremo una copia gratuita direttamente a casa tua.